Tag: handmade

Due uncinettine nel salotto del blog

Chi sono loro?

Ho piacere di avere due uncinettine nel salotto del blog : Pina e Betty, zia e nipote che insieme creano delle splendide borse  ed è fantastico sapere che la passione per l uncinetto le accomuna.

Nel  conversare al telefono con Betty ,persona splendida e molto disponibile ma sopratutto molto gioiosa ho avuto modo di capire la profonda ammirazione per la zia , un vulcano come la chiama ,che una ne pensa e mille ne fa ,la super creativa ,l instancabile. E questa borsa la potremmo chiamare “il vulcano” ,vulcano di idee ,vulcano di colore (il rosso è nonché colore forte )…una borsa vulcanica nata da una sfida.

La borsa

Scorrevo nelle centinaia di foto che vengono pubblicate su facebook nei diversi gruppi dedicati alle borse al uncinetto .

Quello che attiro la mia attenzione fu non solo quel grosso papavero al centro ma anche la lavorazione, il lavoro certosino che appariva dalle foto .

Mi sono detta “finalmente vedo una borsa ben fatta “( qui c è da aggiungere la mia riflessione in merito alle foto di borse….ragazze, su facebook e in genere sul intero web si vedono di borse orrende ,mal lavorate ,non precise e aiutoooo ,con delle foto sfocate ,senza luce …insomma dei veri disastri spacciate facilmente per roba buona  (ma di questi argomenti ve ne parlero di sicuro in un prossimo articolo )

Di conseguenza avendo di fronte ad un opera cosi perfetta ho subito agito trovando dal altra parte Betty, una persona disponibile e gentile. Tutto questo non può che farmi piacere .

 

La borsa in se piace molto, è una borsa con il corpo al uncinetto color avorio avendo un giro consistente di rosso e  patella lavorata su rete con una splendida decorazione di un papavero. Devo dire che la scelta del colore e del mix tra i due colori è stupenda .

La loro pagina

Fantasy bag’s e non solo di Pina Failla Scarangella e Betty Martorana è una pagina in cui la zia Pina e la nipote Betty condividono la passione per l’uncinetto con la creazione di borse, ma non si limitano solo a questo, spaziano con la loro creatività, in base alla loro ispirazione. Vi consiglio di passarci ,troverete tante borse diverse .Prendetevi del tipo mezza giornata .

Se volete invece vedere tutta la pagina dedicata alle varie uncinettine vi metto qui il link .un abbraccio .a presto

 

 

 

le uncinettine di casa adriana

  L’Uncinetto d’ Argento Silvia Handmade

Ho piacere di presentare una delle uncinettine di casa Adriana che ci porta una borsa fatta interamente al uncinetto ,con un punto innovativo. Lei è Silvia Lampo di Uncinetto d’ Argento ed è appassionata di borse con un canale tutto suo su Youtube , sopratutto seguitissima quindi per me è un onore che lei abbia accettato il mio invito . La prima impressione avuta quando ci siamo sentite al telefono fu di freschezza ,gioventù e spirito positivo  . Tutto ciò mi fa veramente piacere perché non è affatto facile  trovare persone positive .

Quello che ha attirato la mia attenzione

Fu questa borsa

 

 

 

 

vista su un gruppo Facebook di borse fatte a mano. Seppur non è una foto integrale è il tipo di fotografia che a me attira perché racconta un particolare e penso che siccome in una borsa fatta a mano ci sono tanti piccoli dettagli ,prestare attenzione ad ogni particolare è fantastico ,vuol dire riuscire a cogliere come in un dipinto ogni sforzo e ogni pennellata del autore .

Per non parlare della semplice scelta cromatica  tra il corpo della borsa e la patella  che mi piacque subito :un colore neutro abbinato ad una patella di un colore tonalità azzurro ideale  per il periodo estivo.Il risultato: effetto semplice e curato .

Il suo racconto

Lascio spazio alle parole di Silvia e alla sua “testimonianza” ribadendo ancora la mia felicità nel averla qui:

“Mi chiamo Silvia, ho 27 anni e sono nata a Genova, trasferita da un anno a Novara per amore.

Fin da piccola sono sempre stata la “creativa” di casa: disegni, pittura, lavori a maglia, fotografia.. facevo di tutto, probabilmente ho imparato prima a disegnare che a scrivere.
La mia passione per l’uncinetto è iniziata quando avevo circa 7-8 anni, nei lunghi sabati pomeriggio a casa della nonna, che prima della pensione lavorava come sarta.
Negli anni ho coltivato questo mio hobby, documentandomi e conoscendo altre persone che apprezzassero le cose fatte a mano. Avevo sempre un gomitolo e un uncinetto sul comodino, tanti i lavori iniziati e spesso mai finiti, perché ogni volta che vedevo qualcosa di nuovo dovevo immediatamente sperimentare.
Negli ultimi anni avevo tralasciato un po’ la mia passione per terminare gli studi all’università; una volta laureata, ho scoperto il mondo degli amigurumi e delle borse ad uncinetto: ho iniziato a realizzarle per parenti ed amici, finché un giorno un’amica mi ha messo la pulce nell’orecchio: “Ma visto che sei così brava, perché non insegni?”
E da quella frase, è nato Uncinetto d Argento il mio canale Youtube dove condivido con il mondo la mia passione per il fatto a mano, e la mia pagina Facebook con lo stesso nome.
La risposta del pubblico è stata stupefacente: ho un seguito meraviglioso e sempre più numeroso, che mi dà tantissime soddisfazioni!
La borsa che forse più mi rappresenta e che mi ha fatto conoscere al pubblico è la Borsa Nadia
realizzata qualche mese fa: era il periodo in cui andavano tanto di moda le maxi bag a righe con questi anelli e catena, così ho deciso di farne una mia versione più piccola ed elegante, spiegando alle persone come inserire gli anelli in una borsa ad uncinetto.
Mentre la mia borsa più recente si chiama Postina,
ed è il frutto di un lavoro di squadra tra me e la mia “sponsor” Fata Morgana: in due settimane abbiamo studiato insieme un modello di borsa semplice ma d’effetto, con colori dal pastello allo scuro. Il lavoro più grande è stato la scelta del punto: avevo in mente questa idea di un punto all’indietro, una sorta di punto gambero, ma volevo renderlo semplice anche per una principiante. Così ho iniziato una ricerca online per vedere se esistesse qualcosa di simile, e ho trovato tantissimi video dove si “andava all’indietro” con l’uncinetto, ma volevo far qualcosa di mio.

L’ innovazione

Ho contato i punti, ho studiato il cambio colore, controllando che non ci fosse già una lavorazione uguale alla mia,  e ho messo insieme tutte le idee che avevo..da lì è nata la Postina.
Il mio sogno è portare quello che so fare in giro per l’Italia, magari fare un tour nelle mercerie o negozi, ed insegnare a sempre più persone l’importanza del fatto a mano.
Credo profondamente nel made in Italy, e spero che un giorno Uncinetto d’Argento diventi una voce importante nel campo dell’handmade.”

Conclusioni

Che dire : è giovane, è talentata e con tanta voglia di fare e di insegnare . Io le auguro tanti di quei video e progetti e spero ripassi sul blog con novità.

Un abbraccio.  Al prossimo incontro con un altra delle  uncinettine di casa Adriana .

borse handmade

 

Borse handmade collezione da tutto il mondo

Le borse handmade possono essere molto attraenti.

Le handmade bag sono capaci di fare vera concorrenza ai super modelli di borse a cui ci siamo abituati . Nei ultimi anni il mondo delle borse fatte a mano  ha premuto bene l acceleratore arrivando ad essere una passione trasformata in un  vero lavoro per moltissime appassionate del DIY .

Cosa contiene questa pagina ?

Dedico questa pagina  nella scelta delle borse che attirano la mia attenzione da tutto il web. Borse che sono ricche di vissuto dal inizio della loro creazione e che  piace l idea di raccontarle qui. Borse fatte da persone sopratutto positive,solare quanto le loro creazioni senza dare spazio per l invidia o varie intrugli “cattivinosi”( una nuova parola italiana? chi lo sa ::::).

cosa voglio ottenere con questa vetrina ?

Mi piacerebbe che attraverso le mie scelte di borse si alzasse la classe delle creatrici affinché quest “ultime creassero dei modelli sempre più competitivi innovando la tradizione con la modernità richiesta oggi , dove l artigiano si rialza e si fa valere per le sue capacità e dimestichezza.

Da non dimenticare che tutto quello che troviamo oggi intorno a noi è stato pensato,creato ed idealizzato da un artigiano e non è una frase azzardata .Pensate alle prime borse da chi erano costruite e a che scopo .

Ne approfitto e vi metto il link al articolo http://adrianaralucablog.com/la-storia-della-borsa-femminile/  dove faccio un riassunto attraverso la creazione effettiva delle borse .

Anche solo a scopo informativo (per le creatrici è un passo obbligatorio ….heheh vi interrogo ) leggetelo .

un abbraccio